Home page  
Visualizzazione Contributo


  • Visualizza tutti i contributi


    Anobii - Social network sulla letteratura  (956 Click)
    Quando la libreria è virtuale. Da DigiTo
    18/02/2009
    pa.ce.2006
    Cultura
     

    Di Eleonora Palermo da http://www.digi.to.it/notizieDettaglio.asp?idNews=582

     

    ANOBII, QUANDO LA LIBRERIA È VIRTUALE

    Epoca che vai, usanze che trovi: se nei secoli passati intellettuali e letterati si davano appuntamento nei caffè, oggi chi vuole discutere di libri, può farlo tranquillamente online. Dove? Su Anobii, il social network dedicato alla letteratura, dove discutere dei libri letti, pubblicare le proprie recensioni, cercare consigli, ma anche organizzare letture di gruppo, raduni e happening librari.

    Altro che topi da biblioteca
    Se ormai più o meno tutti hanno un profilo su Facebook, il fenomeno dei social network on line spopola: sono ormai infiniti i siti internet delle più svariate community di utenti che creano reti di persone e conoscenze in base ai propri interessi. Così, mentre gli artisti di ogni genere e fama costruiscono la propria vetrina su MySpace, chi cerca un lavoro cerca referenze su LinkedIn e chi non può stare senza musica dà la caccia all’ultima hit su LastFM, anche gli accaniti lettori hanno trovato il proprio spazio in rete: Anobii. È il 2005 quando a Hong Kong, Greg Sung registra il dominio: oggi sono stati classificati, letti e commentati, quasi 10 milioni di libri, il sito è tradotto in 13 lingue e gli utenti italiani sono quasi un terzo degli iscritti. Ma perché questo sito si chiama Anobii? Il nome fa riferimento al tarlo del legno, un animaletto che si ciba di cellulosa. Libri, appunto.

    Scaffali virtuali per libri reali

    Scaffali colmi di libri. Sono quelli che si vedono sulla pagina personale degli utenti di Anobii e che riproducono in tutto e per tutto la libreria di casa. Per catalogare i propri libri, basta inserire il titolo o ancora più velocemente il suo codice ISBN e il volume comparirà sullo scaffale virtuale, con tanto di copertina, uguale-uguale a quella del libro di casa. Si può poi esprimere un giudizio sul libro letto, riportarne delle citazioni, scrivere una breve recensione. Ma non solo: i libri possono essere venduti e scambiati! E come in ogni social network che si rispetti, si curiosa un po’ nelle pagine, anzi negli scaffali degli altri: è possibile creare una propria lista di amici, mentre Anobii suggerisce “vicini di scaffale” con gusti simili, partecipare a forum e blog di discussione su autori e best-sellers e poi ovviamente giocare, dato che non mancano quiz e indovinelli.

    La Torino che legge
    E cercando nella pagina “gruppi” si scopre non solo che ci sono un bel po’ di torinesi che leggono, ma che usano anche il web per scambiarsi consigli e organizzare incontri. Così “EquiLIBRIsti Libri in gioco a TORINO” raccoglie più di 130 membri che il giovedì si trovano al circolo Arci Pueblo per sfidarsi e giocare coi libri letti, mentre quelli di “Torino-Raccontami un libro” si incontrano per leggere e commentare i romanzi che hanno scelto insieme online. Stando al gruppo “Torino” sono più di 400 i cittadini lettori su Anobii: nel gruppo oltre a scambiarsi consigli, programmano letture e suggeriscono appuntamenti e happening nelle librerie dove intervengono gli scrittori. E sempre a proposito di Torino: è uscito da pochi giorni “Brucia la città” di Giuseppe Culicchia e già una decina di utenti l’hanno inserito nella loro biblioteca virtuale. Le recensioni? Contrastanti, ma in tutte una costante: si respira molta Torino nelle sue pagine.

    Link utili:
    Anobii
    EquiLIBRIsti Libri in gioco a TORINO (GRUPPO)
    Torino-Raccontami un libro (GRUPPO)
    Torino (GRUPPO)

    E voi che lettori siete: topi di biblioteca o utenti di Anobii? come cercate consigli e recesioni delle vostre letture? quali i vostri punti di riferimento per discutere di libri? 




     
    227 Voti (Vota questo contributo )
     Stampa questa pagina Stampa

    UtenteData/OraCommento

    Non ci sono commenti per questo contributo



    Utente     Accedi/Registrati
    Commento  
    Codice di sicurezza       Che cos'è?



  •   Versione: 3.0