Home page  
Visualizzazione Contributo


  • Visualizza tutti i contributi


    Castelli aperti del Piemonte  (3290 Click)
    Nel Monferrato castelli, dimore storiche, musei e borghi
    14/04/2009
    Movie&Sport
    Cultura
     
    Nel Monferrato riaprono i castelli!
    Programma 18-19 aprile 2009

    1. PAESAGGI E CASTELLI:
    castelli, dimore storiche, musei e borghi dell’Alto Monferrato


    Con il mese di aprile ritorneranno ad essere protagonisti i castelli piemontesi. Il 18 e 19 aprile nell’Alto Monferrato i castelli e le dimore storiche saranno aperti per l’iniziativa di Paesaggi e Castelli. Percorsi nell’alto Monferrato. L’evento è promosso dalla Provincia di Alessandria, Assessore Gianfranco Comaschi (Pianificazione del Territorio) e Rita Rossa (Assessore alla Cultura e al Turismo).

    1.1 CONVEGNO: LODRON IN MONFERRATO
    Si inizia il sabato mattino con il convegno dedicato all’antica famiglia dei Lodron, originari del Trentino, che ebbero un ruolo di rilievo nel Monferrato durante il XVI secolo. Al convegno parteciperà il Centro Studi Judicaria di Tione diTrento, centro di documentazione che si occupa da anni della storia dell’importante famiglia altoatesina.

    Il prof. Rapetti Bovio della Torre presenterà una relazione specifica dedicata ai Lodron in Monferrato. Il convegno si terrà al Centro Studi Karmel di Cremolino. Nel pomeriggio, per i partecipanti al convegno, sarà possibile visitare il castello di Morsasco, sede della famiglia Lodron nel ‘500. La visita è guidata da Ennio Rapetti. Il convegno è organizzato in collaborazione con l’Associazione Castelli Aperti del Piemonte.

    1.2 INAUGURAZIONE VILLA OTTOLENGHI ACQUI TERME
    Il pomeriggio di Paesaggi e Castelli prosegue, alle ore 17,00, con la visita a Villa Ottolenghi ad Acqui Terme in località Monterosso. Alla presentazione della Villa sarà presente il Presidente della Provincia, Paolo Filippi e il Sindaco del Comune di Acqui Terme. La villa, voluta dal Conte Arturo Ottolenghi e dalla moglie Herta von Wedekind zu Horst Ottolenghi, all’inizio degli anni 20 del secolo scorso, è opera di importanti architetti quali Federico D’Amato e del più celebre Marcello Piacentini.

    Il mecenatismo degli Ottolenghi portò a Monterosso un buon numero di artisti: Ferruccio Ferrazzi, Fortunato Depero, Adolfo Wildt, Libero Andreotti, Fiore Martelli, Arturo Martini, Rosario Murabito e Venanzo Crocetti. Alla morte dei Conti, è il figlio Astolfo che si impegna al completamento della villa con il parco ad opera di Pietro Porcinai. Oggi, infatti, la Villa, apre al pubblico per le visite guidate e propone degustazioni di vini dell’azienda vitivinicola.

    1.3 VISITE GUIDATE castelli, dimore storiche, musei e borghi
    Domenica 19 aprile sarà dedicata alla visita dei castelli e delle dimore storiche dell’area. Si potranno visitare i castelli di Castelnuovo Bormida, Cremolino, Morsasco, Prasco, Rocca Grimalda, Tagliolo Monferrato, Carpeneto (solo parco e chiesa), palazzo dei Conti Tornielli a Molare, Schiavina a Montaldo Bormida, Casa dei Leoni a Carpeneto, Villa Ottolenghi a Acqui Terme, Torre di Visone e visitare di Musei di Acqui Terme (archeologico), Ovada Paleontologico, Orsara Bomida Etnografico e della Maschera di Rocca Grimalda. Il Comune di Trisobbio propone una visita alla torre del castello e al borgo in costume e l’assaggio di specialità locali (Miasse e farinata).

    Domenica pomeriggio alle 16,00 al castello di Tagliolo si terrà un concerto di Marcello Crocco e Giorgia Salemi. A Ovada, oltre alla visita al Museo Paleontologico sarà possibile passeggiare nelle vie del centro storico con la mostra mercato “Fiorile”.

    1.4 CAVALCAR DIVINO
    Per gli appassionati del trekking a cavallo, l’iniziativa di Paesaggi e Castelli propone un tour tra i castelli e le cascine: si inizia sabato sera con una cena rustica nelle ex-distillerie di Montaldo Bormida, a seguire danze. Domenica mattina da Rocca Grimalda partirà il tour con soste per degustazioni dei prodotti tipici. A Orsara Bormida sarà possibile visitare il Museo e assistere alla rappresentazione degli antichi mestieri.

    Per informazioni sull’iniziativa di Paesaggi e Castelli: 0131304327 (Provincia);
    3343769833; www.castellipiemontesi.it


    2. DALL’IRIS AL LIBERTY. CASTELLO DI ROCCA GRIMALDA

    Sabato 19 sarà, anche la volta dell’inaugurazione della manifestazione “Dall’Iris al Liberty”, organizzata dal Castello di Rocca Grimalda. Si tratta di due week-end (18-19 e 25-26 aprile) dedicati a questo magnifico fiore che tanto ha ispirato l’arte del ‘900.

    Mostra mercato, conversazioni di giardinaggio, conferenze, mostre e degustazioni di prodotti locali saranno i protagonisti di questi due fine settimana dedicati al giardino.
    Per informazioni: 334 3387659


    3. CASTELLI APERTI: UN ITINERARIO nella pianura alessandrina.
    IL CASTELLO DI GIAROLE (AL) E DI PIOVERA (AL)


    Domenica 19 aprile, nell’ambito di Castelli Aperti, rassegna promossa dall’Assessorato al Turismo della Provincia di Alessandria, il castello Sannazzaro di Giarole e il castello di Piovera saranno aperti alle visite. Vi consigliamo di iniziare il vostro itinerario dal castello di Giarole, in quanto sarà aperto fin dal mattino (10,30- 12,30; 15,00- 18,30) e di proseguire nel pomeriggio al castello di Piovera (primo tour alle ore 16,00). Entrambe le visite sono guidate dai proprietari, i Conti Sannazzaro a Giarole e i Conti Calvi di Bergolo a Piovera

    Il castello Sannazzaro, sorge nell’abitato di Giarole a pochi chilometri da Alessandria, ed è circondato da un parco ottocentesco con alberi di alto fusto di grande dimensione. Dal cortile si accede ad un grande ingresso ridecorato in stile neogotico nel 1854-1856 da cui si aprono alcune stanze, il grande scalone d’onore e, al primo piano la sala da ballo e alcune camere da letto ed altri salotti riccamente decorati. Il castello, costruito inseguito ad un diploma dato dall’imperatore Federico Barbarossa nel 1163 a 4 cavalieri della famiglia Sannazzaro è sempre appartenuto alla stessa famiglia che ne è tuttora proprietaria. Di interesse storico ed artistico, tra l’altro, la chiesa di S. Giacomo annessa al castello con alcune importanti opere d’arte.

    Il castello di Piovera è a 5 Km dall’uscita autostradale di Alessandria est (A21) Circondato da un fossato e da un vasto parco, il castello si affaccia sulla piazza del paese e si mostra ora dopo successivi rifacimenti che però non hanno intaccato la struttura originaria a ferro di cavallo con quattro torri ovali poste sugli spigoli esterni. Costruito interamente in mattoni nel XIV secolo sotto i Visconti di Milano, su antecedenti accampamenti e sulle rovine di un convento, fu fortezza e poi residenza marchionale.

    Per informazioni: castello di Giarole tel. 0142 68124;
    castello di Piovera tel. 0131698128.
     



     
    402 Voti (Vota questo contributo )
     Stampa questa pagina Stampa

    UtenteData/OraCommento

    Non ci sono commenti per questo contributo



    Utente     Accedi/Registrati
    Commento  
    Codice di sicurezza       Che cos'è?



  •   Versione: 3.0