Home page  
Visualizzazione Contributo


  • Visualizza tutti i contributi


    Calcio - Manuel Vazquez Montalban  (3251 Click)
    Una religione alla ricerca del suo Dio. Edito da Frassinelli. Da comprare assolutamente
    31/08/2009
    D_and_T_2
    Calcio
     

     

    Un libro da leggere e da comprare. Non solo ricostruisce i rapporti tra calcio e religione in modo semplice e non noioso. Racconta l'evoluzione del calcio mondiale attraverso la filosofia dei misters argentini Jorge Valdano e Angel Cappa, che condivide, nonchè le carriere e le disavventure di grandi campioni come Maradona e Ronaldo.

    Ogni pagina insegna qualcosa percorrendo e illustrando  in modo leggero e chiarissimo episodi a tutti noti.

    E' un libro mondiale, globale, forse il primo letto sul Calcio. Parla del Calcio a tutte le latitudini e longitudini. Lo puo leggere in modo appassionato un lettore italiano o uno argentino, un lettore colto o  chi è poco abituato alla lettura. DA COMPRARE ASSOLUTAMENTE

     

    Autore: Vázquez Montalbán Manuel Traduttore: Lyria H. Editore: Frassinelli  Data di Pubblicazione: 1998 Collana: Tascabili ISBN: 8876845283 ISBN-13: 9788876845284  Pagine: 106

     

    (Da un articolo linkato un estratto dell'intervista a Manuel Vasques Montalban da parte di Repubblica)

    ..........  Seguendo questa sua chiave politica, le chiedo se esiste un calcio di destra e di sinistra. Lei ne fa cenno nel suo libro, ma non si capisce se approva questa distinzione.
    "E' una classificazione curiosa, forse una metafora poetica più che politica. Ad ogni modo io ne ho discusso a lungo con Valdano che è stato un gran giocatore e in seguito allenatore del Real Madrid. Ma il vero ispiratore di questa teoria è stato Menotti che distingueva tra un calcio creativo, d'avanguardia e dunque mentalmente collocabile a sinistra e un calcio conservatore, legato prevalentemente allo sforzo fisico, situabile a destra. Per come la vedono sia Menotti che Valdano la distinzione passa tra un calcio meschino, repressivo, opportunista, che punta sull'efficacia e fa a meno dei sogni e della memoria e un calcio inventivo, leggero, romantico. Mi fermerei a questa classificazione anche perché io ricordo che un giocatore come il tedesco Brieger era un uomo di sinistra, ma come calciatore fu tostissimo".........

    Vai all' Album: Calcio poesia, letteratura




     
    485 Voti (Vota questo contributo )
     Stampa questa pagina Stampa

    UtenteData/OraCommento

    Non ci sono commenti per questo contributo



    Utente     Accedi/Registrati
    Commento  
    Codice di sicurezza       Che cos'è?



  •   Versione: 3.0