Home page  
Visualizzazione New


  • Visualizza tutte le news


    La gestione tattica della partita  (1111 Click)
    Da calciatori.com di Massimo Lucchesi. Griglia di lettura dell'andamento della partita
    13/05/2008
    D_and_T
    Calcio
     

    Vail all'ARTICOLO completo

    La valutazione della fase di non possesso.
    Da un punto di vista metodologico l’allenatore, che ha l’obiettivo di ricavare informazioni utili sul rendimento della propria squadra, può trovare giovamento dall’analizzare in modo dissociato la fase difensiva rispetto a quella offensiva.

    Se ciò può indubbiamente portare dei benefici in termini di chiarezza e semplicità nel processo valutativo è opportuno ricordare come in realtà la fase offensiva e quella difensiva siano strettamente correlate ed influenti una nei riguardi dell’altra.

    Le domande principali che un allenatore deve porsi quando valuta la fase di non possesso della propria squadra sono le seguenti:

    1. La squadra riesce con buona frequenza a concludere l’azione in modo da risultare equilibrata una volta chiamata a difendersi? (questa prima domanda, che analizza in realtà la fase di possesso, serve al tecnico per capire se l’efficacia della fase difensiva sia negativamente influenzata dalle lacune che la squadra possiede in fase offensiva).

    2. L’azione coordinata del blocco composto da attaccanti e centrocampisti riesce a mettere pressione sulla squadra avversaria in fase di impostazione?
    - Le punte partecipano al pressing offensivo o ultraoffensivo sapendo scegliere i tempi e la giusta intensità nell’uscita a pressione?
    - I centrocampisti sanno/riescono ad accompagnare con efficacia i movimenti degli attaccanti?
    - Le punte sanno riciclarsi ed assumere la posizione ottimale una volta superati dalla linea della palla?

    3. L’azione del reparto di centrocampo è efficace?
    - I componenti del reparto di centrocampo riescono a giocare senza sofferenza a riguardi dell’avversario diretto (analisi dei duelli prevalenti)?
    - I centrocampisti riescono a chiudere (scalare) rapidamente sull’avversario di riferimento togliendogli spazio e tempo di giocata?
    - I centrocampisti riescono a recuperare rapidamente una volta superati dalla linea della palla?

    4. L’azione coordinata del blocco composto da centrocampisti e difensori riesce ad impedire alla squadra avversaria di guadagnare la rifinitura?
    - Il blocco riesce a creare superiorità (densità) numerica in zona palla?
    - Il blocco riesce a gestire efficacemente le situazioni di parità numerica?
    - Il blocco riesce a muoversi in modo coordinato ottimizzando la tempistica dei movimenti coordinati?

    5. L’azione del reparto difensivo è efficace?
    - Il reparto riesce a leggere efficacemente la situazione della palla (in “volo”: in “possesso” -> coperta/scoperta o aperta/chiusa) ed a compiere gli opportuni movimenti in verticale (elastico) allo scopo di togliere profondità all’azione avversaria?
    - Il reparto riesce a leggere efficacemente la situazione della palla e ad attaccare il possessore quando non è più possibile “scappare” (il reparto sa difendere la zona prospiciente l’area di rigore)?
    - Il reparto riesce a scalare con la giusta tempistica?
    - Il reparto riesce a reggere collettivamente ed individualmente ed a tamponare efficacemente le rifiniture avversarie (tagli, sponde, cross, combinazioni)?

    6. Il portiere sa leggere la situazione tattica e riesce a difendere lo spazio oltre che la porta quando è necessario?

    7. Quali sono i giocatori all’interno dei vari reparti che non riescono a muoversi tatticamente in modo opportuno ottimizzando tempi e partecipazione alla fase di non possesso (è sufficiente un richiamo od occorre prendere in considerazione un riposizionamento all’interno del campo o la sostituzione con un giocatore a disposizione) ?

    8. Quali sono i giocatori che hanno difficoltà nell’uno contro uno non riuscendo ad aggredire o temporeggiare con efficacia a seconda del contesto tattico (è sufficiente un richiamo od occorre prendere in considerazione un riposizionamento all’interno del campo o la sostituzione con un giocatore a disposizione)?

    9. La linea del pressing è efficace (o potrebbe essere possibile alzarla o abbassarla ottimizzando il rendimento difensivo)?

    10. La squadra riesce a difendersi efficacemente aggredendo alto e lasciando comunque campo alle spalle del reparto difensivo (o potrebbe essere auspicabile cambiare atteggiamento)?

    11. La squadra riesce a difendersi efficacemente temporeggiando ed accorciando dietro lasciando l’iniziativa in mano agli avversari (o potrebbe essere auspicabile cambiare atteggiamento)?

    12. Le scalate e la contrapposizione al modulo avversario sono efficaci (o è preferibile cambiare sistema di gioco)?




     
    259 Voti (Vota questa news )
     Stampa questa pagina Stampa

    UtenteData/OraCommento

    Non ci sono commenti per questa News



    Utente     Accedi/Registrati
    Commento  
    Codice di sicurezza       Che cos'è?



  •   Versione: 3.0