Home page  
Visualizzazione New


  • Visualizza tutte le news


    Caramel per Registe del Mediterraneo  (817 Click)
    Nadine Labaki, libanese , alla rassegna Registe del Mediterraneo. Biennale donna.
    20/05/2008
    Movie&Sport
    Cultura
     

     

                                                                 Vai alle schede dei film

     

    Registe dal Mediterraneo

    Giovedì 22 maggio 2008

    Cinema Apollo (piazza Carbone, 35 alle 20.30) - Ferrara

     

     

    INVITO

     

    Caramel (2007, Libano Francia, 95’) di Nadine Labaki

    A Beirut, cinque donne si incontrano regolarmente in un istituto di bellezza, microcosmo colorato dove differenti generazioni si incrociano, si parlano, si confidano. Layale è l’amante di un uomo sposato: spera ancora che lui lasci la moglie. Nisrine mussulmana e sta per sposarsi, ma non è più vergine e ha paura della reazione del fidanzato. Rima è tormentata dalla sua propensione per le donne. Jamale è ossessionata dalla sua età e dal corpo. Rose ha sacrificato la propria vita per dedicarsi alla sorella più grande. Gli uomini, il sesso, la maternità sono gli argomenti attorno a cui ruotano riflessioni intime e liberate.

     

     

     

    Nadine Labaki è nata 34 anni nella città di Baabdat (Libano). Conosciutissima nel suo paese e in tutto il mondo arabo mediterraneo. Nadine è ancora relativamente sconosciuta in Europa. Almeno, lo era prima di Caramel, il delizioso film che la ha rivelata al pubblico di tutto il mondo. Nadine debutta nel mondo dello spettacolo a Beirut con la regia di un videclip della cantante Carla che, rapidamente, diviene una delle cantanti più acclamate del Libano. Ha realizzato altri videoclip, alcuni dei quali suscitano delle polemiche legate alla scelta di scene troppo osé per un pubblico di cultura islamica. Dai videoclip passa agli spot commerciali, fino ad approdare al cinema dirigere e interpretare Caramel. Candidato all'Oscar per il miglior film straniero.

     

    La rassegna è curata dal critico cinematografico

    Vito Contento, direttore della rivista «Carte di Cinema»

     

    Info: 0532 206233       udi@comune.fe.it

    Comitato Biennale Donna

     

    Dopo il successo delle due prime proiezioni, Dunia (presente la regista Jocelyne Saab) e Persepolis, la rassegna termina con Caramel. L’UDI e il Comitato Biennale Donna nel ringraziare il pubblico che ha seguito con grande interesse e competenza i films e l’incontro letterario con Joumana Haddad ricordano che fino al 1 giugno è possibile visitare la mostra esposta al PAC di Palazzo Massari, di Mona Hatoum, l’artista libano-palestinese di straordinaria grandezza, alla quale sono state dedicate queste  iniziative

     




     
    247 Voti (Vota questa news )
     Stampa questa pagina Stampa

    UtenteData/OraCommento

    Non ci sono commenti per questa News



    Utente     Accedi/Registrati
    Commento  
    Codice di sicurezza       Che cos'è?



  •   Versione: 3.0