Home page  
Visualizzazione New


  • Visualizza tutte le news


    A spasso con gli asini  (809 Click)
    Da Villarfocchiardo passeggiata fino alle Certose. Festa della Cristaliera domenica 13/09/09
    08/09/2009
    Movie&Sport
    Ambiente
     

    12 13 settembre

    Certosa zoccoli e scarponi (versante Val di Susa) passeggiata con l’ausilio degli asini Un’esperienza singolare e simpatica.

     

    Sabato 12: ritrovo a villarfocchiardo piazza abegg ore 10, carico dei basti, sul percorso  visita esterna alla certosa di banda con arrivo al rifugio Geat Valgravio e sosta per la notte;

    Domenica 13 discesa alla certosa di montebenedetto con visita guidata della struttura e ritorno a villarfocchiardo

     

    Si tratta di un anello di percorrenza facile, adatto a tutti gli escursionisti, anche alle famiglie. Il carico dello zaino sugli asini permetterà di godersi al meglio l’escursione, accompagnata dalle guide della 3 Valli ambiente & Sviluppo, che sapranno fornire indicazioni naturalistiche e storiche sugli ambienti attraversati.

    Gli asini sono messi a disposizione dal guardiaparco dell’Orsiera Rocciavré Elio Giuliano e da alcuni amici. Definiscono la proposta del percorso “molto facile perché asinabile”. In effetti si tratta di un anello di facile percorrenza, con strada e sentieri larghi e poca pendenza, che permette di scoprire, oltre all’ambiente naturale del Parco, anche le bellezze storico-architettoniche delle Certose di Banda e di Montebenedetto.

     

    Quota di partecipazine al trekking è di 20 euro a persona, Pensione in rifugio più pranzo al sacco della domenica 40 euro, 0-4 anni gratuito, 5-11 anni -30%,

     

     

    Sempre il 12 13 settembre sul versante della Val Chisone:

    Terza edizione della “Festa della Cristalliera” per due giorni alla scoperta di una montagna incantata

    Sabato 12 e domenica 13 settembre il Parco Orsiera Rocciavrè organizza, in collaborazione con i gestori del rifugio Selleries ed il Cai di Pinerolo, la terza edizione della Festa della Cristalliera.

    Si tratta di un momento conviviale con i “vecchi” alpinisti che hanno fatto la storia di queste pareti e della scoperta “dal vivo”, con escursioni guidate, dei versanti e della vetta della Cristalliera.

    LA CRISTALLIERA

    È una piramide rocciosa che raggiunge i 2800 metri di quota, sulla quale si sono scritte alcune delle più belle pagine dell’alpinismo piemontese. È infatti già nel 1908 che si apre il primo itinerario di interesse alpinistico (“Via Accademica”), ad opera di Carlo Virando. Ma è soprattutto sul finire degli anni ’60 che la Cristalliera (che deve il nome alla roccia di serpentino ricca di minerali cristallizzati) diventa la meta preferita degli alpinisti piemontesi, che fanno quasi a gara per aprire nuove vie. Nomi di rilievo nell'ambiente alpinistico piemontese, quali Altavilla, Appiano, Bessone, Bosco, Dassano e Ferraris, posero la loro firma, in quegli anni, sulle pareti della Cristalliera. Poi arrivò il “Nuovo mattino”, con Gian Piero Motti ed altri esponenti del gruppo. Quattordici vie sono state tracciate da Giancarlo Grassi tra il 1969 ed il 1990. Alcune di queste portano anche la firma del guardaparco del Parco Orsiera Dante Alpe. La via più gettonata è però la “Super Bianciotto” realizzata nel 1998 da Fiorenzo Michelin.

    Anche per chi non vuole arrampicare, comunque, la Cristalliera, riserva panorami mozzafiato, con un ambiente molto selvaggio e praticamente incontaminato, assai ricco di flora e fauna. I due laghi, il Laus e la Manica, che si incontrano salendo lungo il sentiero che conduce verso la sua cima, regalano un senso di pace.

    Il programma:

    Ritrovo sabato 12 settembre ore 14 a Pra Catinat con la Guida del Parco (parcheggio a monte del Centro di soggiorno). Dopo circa due ore di camminata si giunge al Rifugio Selleries. Cena, incontro conviviale tra alpinisti, pernottamento.

    Domenica 13 due possibilità: arrampicata con gli istruttori del Cai di Pinerolo oppure escursione alla vetta della Cristalliera attraverso la via “normale” con la guida del Parco(due ore circa di camminata).

    Ritorno al rifugio Selleries, pranzo insieme, ritorno alle auto.

    Quota di partecipazione:

    20 euro per la guida. Possibilità di mezza pensione al rifugio (33 euro) oppure di pensione completa (44 euro)




     
    201 Voti (Vota questa news )
     Stampa questa pagina Stampa

    UtenteData/OraCommento

    Non ci sono commenti per questa News



    Utente     Accedi/Registrati
    Commento  
    Codice di sicurezza       Che cos'è?



  •   Versione: 3.0